Harry Potter würde eine Eule schicken. Doch es gelingt auch ohne magische Kräfte seine Pressefotos schnell und zielsicher auszuliefern. Foto: Joe Green

Inviare correttamente le foto alla stampa – Come evitare richieste di informazioni e giornalisti infastiditi

“Non riesco a scaricare l’immagine, la foto non è abbastanza grande e non voglio registrarmi. Allora ne prenderemo un altro”.

Ci sono alcuni “do’s” e “don’t” che dovreste prendere a cuore per evitare che le vostre foto stampa finiscano nelle pubblicazioni, almeno a causa dell’implementazione tecnica. Perché ai giornalisti piace soprattutto una cosa: la semplicità. E in generale non amano essere trattati con condiscendenza.

Ma naturalmente non bisogna perdere di vista i propri obiettivi. Perché le immagini con persone o fatti erroneamente attribuiti portano più problemi che profitti. In linea di principio, le immagini devono essere etichettate correttamente. Maggiori informazioni alla fine di questo articolo.

In questo modo si facilita la pubblicazione delle foto stampa da parte dei media:

  1. Secondo un sondaggio condotto su 150 giornalisti dall’agenzia di PR HBI Helga Bailey GmbH, la consegna tramite allegato di posta elettronica è la modalità più popolare. Ma in quanto esperto di editing fotografico, posso dirvi: per favore, non fatelo. Perché è qui che si verifica la maggior parte degli “incidenti”. Perché qui le didascalie e le immagini si separano molto rapidamente l’una dall’altra. Le caselle di posta elettronica piene causano disappunto e lunghi tempi di caricamento sul telefono cellulare. Quando si inoltra ai photo editor, ad esempio, si creano più equivoci che chiarezza, i dettagli si perdono. I giornalisti che scrivono sono spesso stressati e lavorano in modo diverso dai photo editor. È meglio inviare un link a un file
  2. Galleria online: probabilmente il modo migliore per far conoscere le immagini alla gente. Qui il giornalista può vedere in anteprima ciò che hanno da offrire e poi scaricarlo. No-go: compilare una registrazione e attendere l’attivazione. Dovete prendere una decisione su questo punto: Volete essere visti dai media o il rischio piuttosto astratto che qualcuno “non autorizzato” scarichi le immagini è troppo alto per voi? Non è necessario inserire il link alla galleria pubblicamente sul sito web, è sufficiente condividerlo via e-mail. Ad esempio, picdrop.de è perfetto per questo scopo. L’aspetto importante della galleria è che vengono visualizzati i testi delle immagini per le rispettive foto. I nomi delle immagini servono al massimo come riferimento, ma mai come qui-scriviamo-tutti-i-nomi-delle-persone-velocemente.jpg
  3. Fornire solo una versione ridotta: “Abbiamo già calcolato un piccolo importo per voi, in modo che non dobbiate farlo voi” sembra una buona intenzione all’inizio, ma spesso è l’opposto del bene. Perché non si può fare un ritaglio da foto troppo piccole. Per far sì che le immagini si adattino al formato del sito web, anche quelle online si basano su un po’ di “carne” intorno al soggetto principale. Ed è anche più che fastidioso per i colleghi di stampa dover chiedere di nuovo la versione grande quando il capo ha finalmente deciso la foto alle 17.30. Buona pratica: fornire la foto solo in grande risoluzione: I sistemi di gestione dei contenuti sono in grado di scalare correttamente le immagini e di comprimerle in modo da poterle utilizzare in modo appropriato. Inoltre: cosa significa grande e cosa significa piccolo? E quali sono effettivamente i 300dpi? Una comune macchina fotografica professionale con 24 megapixel produce foto con una lunghezza dei bordi di 6000 per 4000 pixel (pixel), un’immagine di un articolo su Spiegel.de misura 948 per 533 pixel. C’è molto spazio per ritagliare e adattare la vostra foto stampa al formato. E la quantità di dati è sufficiente anche per stampare una doppia pagina dello Star. 300dpi è una misura del mondo della stampa che descrive con quanti punti per pollice viene stampato un supporto. Non dice nulla sulla dimensione di una foto che può essere stampata. Dire che un’immagine ha 300dpi è paragonabile a dire “La mia auto consuma 5 litri per 100 chilometri”. Senza sapere quanto contiene il serbatoio, una previsione sull’autonomia è relativamente inutile. L’informazione più importante per la foto è quindi il numero di pixel. Il numero di pixel “utilizzati” per visualizzarlo nelle dimensioni desiderate dipende dal supporto (monitor, stampa di riviste).
  4. Questo articolo sarà integrato costantemente. Avete domande o suggerimenti? Contattatemi!
  5. Come etichettare correttamente le foto per la stampa è descritto qui
Patrick Lux

Patrick Lux

Moin, ich bin Patrick Lux, Fotograf aus Hamburg. Warum ich gerne Events fotografiere? Weil die Begegnung zwischen Menschen immer wieder spannend erlebe. Der Moment ist oft viel zu kurz ist, um die Bedeutung zu verstehen. Eventfotos sorgen dafür, dass Ihre Veranstaltung in den Köpfen bleibt.